Archivi tag: Aceto di vino bianco

CREMA DI SCAPI D’AGLIO E SCAPI D’AGLIO

Ingredienti:

  • 1,5 litri d’acqua
  • 1 litro di aceto bianco

  • 80 gr di sale per litro

  • 70 gr di zucchero per litro

  • 1 kg di scapi d’aglio tagliati e puliti

  • 1 foglia di alloro
  • Olio extravergine d’oliva q.b. (normalmente per 1 kg di aglio cotto sono necessari 250 gr di olio)

Procedimento:

  • In una pentola versare l’acqua e l’aceto
  • Aggiungere il sale, lo zucchero e se si desidera, una foglia di alloro

  • Aggiungere gli scapi d’aglio e cuocere fintanto che gli scapi diventano morbidi

  • È utile assaggiare il prodotto sia per la cottura, sia per il grado di acidità (l’acidità inferiore a 4.20 permette la commercializzazione senza conservanti)
  • Ultimata la cottura togliere gli scapi e farli asciugare su un panno o una grata

  • Lasciarne da parte un po’ per conservarli interi sott’olio: metterli quindi in un vasetto e aggiungere l’ olio fino a ricoprirli del tutto
  • Sigillarli successivamente con l’apposito tappo

  • I restanti, metterli in un mixer, aggiungere olio extravergine d’oliva quanto basta e mixare

  • Assaggiare il composto ottenuto per verificarne il sapore e la consistenza (acidità con un phmetro)

  • Una volta ottenuto il composto desiderato, metterlo in vasetti di vetro e aggiungere dell’olio in superficie al fine di sigillarlo
  • Chiudere i vasetti preparati con l’apposito tappo

  • Mettere tutti i vasetti in una pentola e aggiungere dell’acqua fredda

  • Riscaldare a bagnomaria fino a bollitura, dall’inizio di essa lasciar bollire per almeno altri otto minuti
  • Trascorso questo tempo, togliere i vasetti e lasciarli raffreddare in acqua fredda
  • Lasciarli riposare per 7 giorni prima di consumarli

La procedura descritta va seguita scrupolosamente al fine di evitare problemi legati alla corretta preparazione e conservazione, che possono portare a seri e importanti problemi di salute.

La ricetta è stata eseguita presso l’azienda agricola “Il campo incantato” di Tavagnacco, grazie alla supervisione di Ruffini Francesca, un’ottima cuoca, che collabora da diverso tempo con i produttori dell’Associazione Aglio di Resia.

I produttori locali di aglio non hanno voluto sprecare nulla della pianta e pertanto oggi, con lo stelo e il fiore dell’aglio si produce scapi d’aglio sia come crema sia conservati sott’olio.