Aperitivi robotici al Museo dell’Arrotino

Con la chiusura al pubblico delle proprie sale, anche il Museo dell’Arrotino ha riorganizzato il proprio calendario eventi presentandoli in modalità online. Una prima serie di appuntamenti proposti, della durata di circa mezz’ora, per con conoscere un po’ più da vicino la robotica, che è la disciplina dell’ingegneria che studia e sviluppa metodi che permettano a un robot di eseguire dei compiti specifici riproducendo in modo automatico il lavoro umano. Venerdì 4 dicembre 2020, alle ore 18.00, si potrà partecipare su prenotazione al primo dei tre appuntamenti curati dall’Ingegnere Marco Buttolo. I temi trattati saranno Robotica, Intelligenza Artificiale, Cibernetica e le nuove frontiere in campo medicale. Sabato 12 dicembre 2020, sempre alle ore 18.00 verrà proposto il secondo incontro sui concetti di agente, per capire cosa è e quanto fondamentale è per la robotica, l’I.A, l’informatica ma anche per comprendere come noi viviamo ed interagiamo con il mondo esterno, visita nel mondo della psicologia cognitiva gettando i ponti verso la cibernetica, la robotica autonoma e l’importanza dell’elettronica e dell’informatica. Terzo appuntamento virtuale venerdì 18 dicembre alle ore 18.00, dove verranno trattate le applicazioni delle nuove tecnologie nel campo dell’agricoltura, medicale, industriale, con una descrizione della struttura di base di un robot industriale e di un robot autonomo con dei cenni alla bio-robotica, soft robotica, il mondo dei cyborg. La conclusione degli appuntamenti, con la visione in presenza di prototipi robotici, avverrà non appena sarà possibile riaprire le nostre porte al pubblico.

Per prenotazioni: mandate una e-mail: info@arrotinivalresia.it, oppure chiamare la segreteria del museo a: +39 3331253299 (Mara).

La partecipazione è gratuita, per maggiori dettagli si può visitare il sito www.arrotinivalresia.it.